giovedì 29 luglio 2010

Strage di voti e di cuori

Renzo Bossi, a seguito di una brillante carriera sia scolastica che all'interno della Lega Nord, siede in Consiglio Regionale esclusivamente perché è riuscito a conquistare voti sul campo, rappresentando le istanze degli abitanti delle Valli Bergamasche.
Ora, grazie al suo sguardo vispo e - soprattutto - all'acume che lo caratterizza, fa strage di cuori tra le starlet televisive.

12 commenti:

  1. Rettificare il titolo del post: la Pupa e il Secchione.

    RispondiElimina
  2. Chiedo cortesemente rettifica a norma di legge: Renzo Bossi è stato eletto nelle valli bresciane e non in quelle bergamasche.

    RispondiElimina
  3. Rettificare: "secchione" va scritto in bergamasco ("sechiùn"?)

    RispondiElimina
  4. rettifica: stabilito che il termine va in bresciano e non bergamasco, la mia esperienza di bresciano (nativo) vi consiglia il termine seciù o il più neutro (di genere) na secia

    RispondiElimina
  5. Rettificare: non "sechiùn" ma "seciù". Sempre ha fare errori voi teroni.

    RispondiElimina
  6. Renzo Bossi non siede! Lui e` iper attivo nello svolgimento dei suoi compiti: NON SI SIEDE MAI!

    RispondiElimina
  7. Mi dispiace ma il sarcasmo di "brillante carriera scolastica" è inaccettabile.

    RispondiElimina
  8. No no, non ci siamo!
    "Conquistare voti sul campo" sembra richiamare una retriva immagine di villici ignoranti che manifestano con violenza per influire sui risultati delle elezioni!
    Magari con cartelli tipo "oggi le fiaccole, domani i fucili".
    Pregasi aggiungere la corretta dicitura: "campo" sì, ma "di battaglia" più adatta al virile profilo del giovine statista!

    RispondiElimina
  9. È così bravo a fare strage di cuori che Balotelli se n'è andato al Manchester con la coda tra le gambe

    RispondiElimina
  10. rettifica: nuota(anzichè siede)in Consiglio Regionale.

    RispondiElimina
  11. Rettificare : Renzo non è al consiglio regionale per rappresentare solo le "ISTANZE degli abitanti della valli"! Lui rappresenta tutto: cucine, bagni, garage, case (servizi inclusi), villette, baite, malghe, trattori, automobili, insomma tutti ma proprio tutti i cazzi nostri di noi liberi padani di questa nostra bella Padania libera.

    RispondiElimina